Il makeup ai tempi di Youtube: le diverse strategie dei beauty brand

Il mercato dei makeup tutorial è apparentemente senza fondo, grazie alle numorose e sempre più note youtubers che con il loro seguito di fan insegnano a noi comuni mortali imbranate come usare quei maledetti eyelinerper ottenere i look che le riviste di moda ci propinano quotidianamente.

I risultati che queste makeup guru ottengono in termini di visibilità sono davvero impressionanti:

In the last three months, the top five sites in the makeup tutorial subgenre together have generated more than 150 million views and averaged more than 600,000 a day, according to Web video measurement service TubeMogul. Views have increased 40% in that span. Several of these videos are consistently among the top 100 on YouTube at any given time, and a recent one by Michelle Phan, showing how to use a business card to apply mascara, currently ranks among the top 10 most viewed.
Fonte: Media Post News

Non stupisce quindi che questi dati abbiano iniziato ad attirare i più noti brand del settore.

A partire dalla sopra citata Michelle Phan, che attraverso i suoi tutorial si è guadagnata sponsorizzazioni da parte di MAC, Clinique e Cibu International, e che ha per altro dato vita a un suo personale beauty brand: IQQU

Sorte analoga per Lauren Luke che a sua volta ha visto realizzato il sogno di realizzare una linea di make up.

ELF Cosmetics, il popolare ed economico brand inglese ha adottato gli stessi strumenti delle youtubers, utilizzando Youtube e gli altri social media come strumenti primari della propria strategia di marketing.

Una strada diversa, e probabilmente in linea con i suoi valori, quella percorsa da un brand di lusso come Dior che recentemente ha scelto di lanciare un vero e proprio sito dedicato ai makeup tutorial ai prodotti, alla gestualità, ai look. I video, scaricabili in diversi formati, sono naturalmente già comparsi su Youtube.

3 Comments

  1. Jenny says:

    Mi incanto sempre di fronte a queste artiste del make-up, io che non riesco nemmeno a mettere il mascara senza fare grumi 🙂

    Scherzi a parte, tutto questo mi ha fatto venire in mente quanto letto poco fa su un libro dedicato a YouTube (http://bit.ly/4VLgDb) in cui si analizzano i modelli dominanti negli usi più popolari di YouTube, non tanto per creare una classifica, già vechia dopo pochi mesi, quanto per individuare i modelli di relazione tra i video sul sito e la stessa YouTube. E questo è davvero uno di quei casi in cui il mix è decisamente vincente.

    1. Federica a.k.a Elisondo says:

      Ciao Jenny, benvenuta 🙂
      Grazie della segnalazione, sembra davvero una lettura interessante.

  2. […] | Lady Marian World Come nel caso nel mondo del makeup e della bellezza, del quale abbiamo parlato qualche settimana fa, ho una curiosità e […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *